La libertà del mare

Per casualità Chiara incontra Tiziano che, ferito dalla sorte, ha scelto di vivere sulla sua barca a vela. Questo rapporto le sarà di sostegno per affrontare il marito violento, la figlia che non la sa comprendere e i pressanti problemi economici. Sul cammino che dovrà affrontare incontrerà amici, colleghi e occasioni da non perdere; ma sarà indagando se stessa e osservando il porto e la gente di mare dalla pensione di Gianni e Anella che potrà misurare quanto è vasta la libertà del mare.

Dipingendo Maria

Quando Roberto giunge alla pensione di Gianni e Anella ha da poco perduto la giovane moglie e il figlio che portava in grembo. Trascorre ore seduto su una panchina a guardare il mare, depresso, desiderando di sparire tra le onde.

Incontra per casualità Maria, che risveglia in lui l’antica passione per la pittura. Dipingendo il volto della giovane troverà la forza di ricominciare a vivere e affrontare con coraggio l’amaro destino che ancora lo attende.

Marzia

Marzia è una ragazza bisognosa d’amore, non ha famiglia, solo una nonna che vive lontano. Arriva alla pensione con tanti dubbi da risolvere, per riflettere sul rapporto con Aldo e prendere una decisione sul suo futuro.
Il desiderio di serenità familiare l’ha indotta ad aggrapparsi a un sogno, senza vedere la realtà. Ha accettato tutto dal suo uomo, ogni pretesa, persino gli sfoghi d’ira violenta. A causa di Aldo dovrà affrontare situazioni rischiose e si troverà coinvolta loschi traffici. Sostenuta dall’amica, dal titolare dell’ufficio e da un premuroso avvocato conosciuto in spiaggia, cercherà di guardare al futuro con fiducia e serenità.