The Fate of the Sixth Hand

The Gray Elves, enemies of the demon worshipping Black Kings and Councilors of Gorroc, and their Queen the she-demon Malega, prophesized that it would be the fate of the Sixth Hand to end the long reign of evil. The sixth generation of Black Rule had now come and the Elves had reason to hope. The Councilor Corin, destined to take his father’s dark path, had renounced his evil destiny and had convinced his King to create a realm without demon influence. However, long-standing evil is not so easily eradicated. Malega was still present in the shadows and Corin’s life and soul were at risk. Forced to flee the realm of Gorroc, Corin took refuge in the sacred forest of the Gray Elves, protected by a magical mist that did not allow evil to enter. Malega’s demons encircled the forest, keeping Corin imprisoned within. After seven years of demon siege, the Gray Elves had given up hope that Corin could be their prophetic Sixth Hand; but Fate had not given up hope in Corin.

Una piccola porzione di cielo

Si può donare un cuore spezzato? Sono Sophia, commediografa, ero molto giovane quando ho cresciuto la mia prima figlia; poi Daniel mi ha dato la famiglia che avevo sempre desiderato e una seconda figlia. Ma non tutto dura in eterno e anche gli amori più speciali, qualche volta, giungono al termine. La vita fa regali inattesi che non apprezziamo a causa del nostro passato che ci plasma, ci blocca. Ho assaporato il gusto delle sconfitte e quello delle gioie gratuite e semplici. Ho perdonato gli errori commessi e ho imparato a non vivere in funzione di nessuno al di fuori di me stessa e delle mie figlie. Questa è la mia storia, la mia rinascita. È la scoperta di come ho trovato la mia piccola porzione di cielo. Ciascuno ne possiede una.

Il mostro che ho nella testa

Un grande buio offusca la mia mente: il “mostro” ti chiamo io, distorci la realtà, con mille artigli laceri ogni certezza e mi costringi alla lotta tra il reale e l’artefatto. Il mio corpo sotto l’effetto dei farmaci si deforma e non si capisce se vivi solo nella mia testa, perché lo specchio ti mostra anche da fuori. Questa è la mia malattia, la depressione, la solitudine, il buio. Da qui riparto perché ho pensato spesso di poter fare il viaggio da sola e ogni volta invece facevi capolino da un ricordo, da un odore o più semplicemente passavi e mi salutavi illudendomi di aver abbandonato la mia mente. Invece no: ero io che ti tenevo per mano.

Al margine del suo mondo

Ci si perde nei propri sogni? L’inespugnabile labirinto onirico di un ragazzo si profila lentamente fra momenti di vita quotidiana, silenzi e fragili incomprensioni. I volti delle persone amate sfumano come coperti da un velo. Un viaggio nella solitudine e nella difficoltà del tutto attuale di allacciare rapporti con l’altro. Più che una storia, un dialogo con se stessi in cui non si fanno altro che domande e nessuna risposta.

Un tuffo nel profondo

Il bisogno di estirpare un qualcosa di profondo che non permette di respirare, di sentirsi finalmente liberi in una realtà che impedisce di vivere la nostra reale natura. Inabissarsi, e da lì scrutarsi. Qui e solo qui viaggio. Sensazioni vissute che tracciano parole dal gusto intatto, per descrivere le mie emozioni. Troppe volte scordiamo la bellezza di cui siamo custodi. Spero il lettore ritrovi in queste pagine anche un po’ di se stesso.

Bambino ma non troppo

Un ricordo dolce e delicato, una storia vista con gli occhi di un bambino che non ha mai voluto crescere, un’esperienza di vita indimenticabile e forse proprio per questo ancora ricca di ricordi e dettagli. Gli amori, la musica, l’arte e le esperienze dell’adolescenza. Un bimbo in un luna park, eccitato da tutte le luci, alla scoperta e innamorato dalla vita, cosa farà da grande?

Il cielo che sento

La memoria del cuore è un tiranno malvagio. Questa raccolta è il percorso di uno spirito libero che mette al centro del suo universo il cuore e adegua i pensieri e le azioni unicamente all’amore, rifugiandosi negli arcobaleni e nel vento quando la realtà rende impotenti. Unisce poesia e prosa di chi ha scoperto con gioia che la solitudine non è una punizione: in fondo, accanto è un posto per pochi.

La teoria del moltiplicatore

Sette giorni per svelare un mistero, per trovare Francesca che sembra stata inghiottita dalla nebbia del lago. Perché Giorgio si preoccupa tanto? Che rapporti ci sono fra l’Accademia di Anatomia e l’antico cenacolo dei Resurrezionisti? E se ci fosse un modo legale per far perdere le tracce di qualcuno? Per questo ha deciso di farsi aiutare da Sebastiano, il Segamorti. Un thriller che svela il sistema per cui resti umani vengono scomposti e venduti da organizzazioni criminali e che disseziona con cura i più gelidi sentimenti dell’animo umano.

Seo Meo Peo. Breviario semplice di Web Media Marketing

Questo libro è un documento pratico. Ci accompagna in Internet ponendo a un passo dall’interlocutore i particolari, come li vedono gli addetti ai lavori. Risponde a domande utili: bisogna credere nell’e-commerce? E ancora, nel dettaglio: come si scrive un buon testo con la Search Engine Optimization? Cos’è e come si applica la Web Diligence? Pochi elementi semplici e il gioco è fatto: grazie a una penna ironica e leggermente dissacrante la rete si dispiega sotto i nostri occhi e tocca a noi trarne profitto.

Un concerto nell’altro mondo

Chi può dire con assoluta certezza che la vita non sia un sogno e che nei sogni non viviamo invece la realtà? Franco, suonatore di trombone nella banda del paese, vive questa ipotesi bizzarra catapultato, a seguito di un infarto, in esperienze particolari, semiserie e a volte paradossali, veicolate dalla musica. Il tutto sul filo dell’ironia, su cui camminano sempre in equilibrio l’amore umano e l’amore universale.