Il Codice del Drago

L.R. Caprioli, "Il Codice del Drago"

Un gelido inverno al monastero. Un musico ha trovato un antico codice che forse non avrebbe dovuto leggere e Dana e l’Abate dovranno combattere ancora le Forze oscure, che scatenano misteriosi eventi anche nella lontana Valle di Maiden.

Blu di Chartres

Il tenente della Wehrmacht Edler von Daniels giunge a Bratislava senza immaginare che non sarà la guerra, scatenata dalla Germania, a sconvolgere la sua esistenza. Il suo senso del dovere verrà messo a dura prova dall’incontro con Jari Nyberg, il nuovo console di Svezia, un giovane che non accetta di essere costretto nelle rigide regole del protocollo e della diplomazia, scatenando timori ed incertezze in chi lo circonda.

NEMESI

R. Lodato, "NEMESI. La gemella dimenticata"

Ciascuno porta dentro di sé un mistero da scoprire. Questa è la lezione che dovranno imparare Derek e Vanessa, loro malgrado protagonisti di una storia antichissima cominciata all’alba dei tempi nel misterioso Egitto.

Il comodino metaforico

Virgilio, mercante del legno sapiosessuale, rievoca la storia d’amore con Ornella, architetto in crisi. Affrontando con passione temi filosofici e utilizzando il linguaggio come gioco, suggerisce al lettore l’importanza di cogliere i doni che la vita offre e la bellezza di abbandonarsi all’emozione di un momento rendendolo infinito all’interno dei suoi stessi confini.

Osservare l’invisibile

B. Bortoli, "Osservare l'invisibile"

Il bisogno di estirpare un qualcosa di profondo che non permette di respirare, di sentirsi finalmente liberi in una realtà che impedisce di vivere la nostra reale natura. Inabissarsi, e da lì scrutarsi. Qui e solo qui viaggio. Sensazioni vissute che tracciano parole dal gusto intatto, per descrivere le mie emozioni. Troppe volte scordiamo la bellezza di cui siamo custodi. Spero il lettore ritrovi in queste pagine anche un po’ di se stesso.

La Mericana

C. Sarzi Amadè, "La Mericana"

Un secolo di storia, un secolo di vita vissuta da Ginevra, nata negli Stati Uniti da emigranti veneti tornati in Italia a Mantova negli anni Venti. La grande emigrazione, la famiglia patriarcale e la tragica Seconda guerra mondiale. Ma anche la vita nei campi, scandita dal ritmo delle stagioni e dalle tradizioni contadine. L’Autrice, con lo sguardo della bimba di allora, ci offre il ricordo di un passato, un’identità, che ancora ci appartiene pienamente.

Calabria. Viaggio alla scoperta della mia terra

R. Aiello, G. Mazzei, "Calabria. Viaggio alla scoperta della mia terra".

Curioso di scoprire le proprie radici, Roberto decide di partire alla volta della Calabria. Racconta il suo viaggio con lo sguardo originale di chi non conosceva, e forse neppure immaginava, la complessità culturale e naturale della sua terra d’origine. Il volume, ricco di note e riferimenti bibliografici, si snoda in cinque itinerari – 123 paesi – percorsi dal viaggiatore e conduce il lettore tra i castelli, le chiese, gli intricati vicoli, i parchi naturali e le spiagge di una Regione ricca di storia.

Novelle italiane lette da William Shakespeare

Quando Shakespeare lesse queste novelle volle adattarle per metterle in scena. La tradizione inglese difettava di testi in prosa e le opere italiane ben si prestavano alla riscrittura in forma di dialogo teatrale. Inoltre la capacità degli autori italiani di descrivere la vasta gamma di casi in cui si concretizzano il male e la violenza era di sicura presa sul pubblico anglosassone.