Edmondo De Amicis (Oneglia, 21 ottobre 1846 – Bordighera, 11 marzo 1908) è stato uno scrittore e insegnante italiano. È conosciuto per essere l’autore del romanzo Cuore, uno dei testi più popolari della letteratura italiana per ragazzi.

Il ventiduenne Edmondo fu quindi assunto nel 1868 dal giornale la Nazione di Firenze. Qui continuò come inviato militare, in Italia e all’estero, assistendo, tra l’altro, alla storica presa di Roma del 1870. In questo periodo, le sue corrispondenze andarono anche a formare vari libri-diari di viaggio: Spagna (1872), Ricordi di Londra (1873), Olanda (1874), Marocco (1876), Costantinopoli (1878/1879), Ricordi di Parigi (1879) (tratto da Wikipedia).

Marocco. Da Tangeri a Fés e ritorno

Questo è il libro che ha consentito a molte generazioni di lettori italiani di conoscere i paesaggi dell’Africa, le carovane nel deserto, l’Islam e i guerrieri berberi a cavallo. De Amicis tratteggia nel suo viaggio in Marocco l’identità dell’Italia postunitaria descrivendo curioso gli usi e costumi esotici di Tangeri, Fès, Meknes, Marrakech, il grande fiume Sebou etc.


Articoli correlati