Nasce la nuova sezione monografica della collana Fiori di loto. Un’idea editoriale anzitutto in formato cartaceo, ma anche digitale. Libretti tascabili, di scorrevole e pratica lettura. Da gustare ovunque, con calma.
  • Narrativa
  • Saggi politici
  • Saggi storici
  • Teatro
b

Questo slideshow richiede JavaScript.

b

NARRATIVA

Maria Messina

La casa nel vicolo

Maria Messina (1887-1944) elesse la sua Mistretta per poter descrivere non solo la realtà del piccolo borgo messinese e le condizioni degli umili, ma in forma inedita il rapporto di oppressione fra uomo e donna, l’assenza di una emancipazione (sociale, culturale, di genere) che la pesante marcia delle riforme statali sceglieva di relegare ai margini e dimenticare volutamente, accentandola come inevitabile.

Luigi Pirandello

Suo marito

Quando Luigi Pirandello (1867–1936), Premio Nobel per la Letteratura nel 1934, pubblicò nel 1911 presso l’editore fiorentino Quattrini il romanzo Suo marito non pochi sospettarono che l’autore si riferisse al futuro Premio Nobel Grazia Deledda: al tempo era noto il ruolo del marito della scrittrice sarda, funzionario ministeriale, come imprenditore artistico della moglie.

Quaderni di Serafino Gubbio operatore

Luigi Pirandello (1867–1936) pubblicò il romanzo Quaderni di Serafino Gubbio operatore nell’anno 1916 con un titolo differente: Si gira… Tuttavia dopo la Guerra, nel 1925, decise di redigere una seconda edizione, con il titolo attuale.

Donna Mimma

Luigi Pirandello (1867–1936) pubblicò la novella Donna Mimma nel 1925 all’interno della collezione Novelle per un anno, opera in quindici volumi mai terminata dall’autore e portata alle stampe da Bemporad e Mondadori tra gli anni 1922 e 1937.

L’esclusa

Luigi Pirandello (1867–1936) pubblicò il romanzo a puntate L’Esclusa sulla rivista «La Tribuna» nel 1901, pur avendolo terminato anni prima nel 1893 con il nome di Marta Ajala. Successivamente lo stesso romanzo fu dato alle stampe dall’editore Treves nell’anno 1919.

Il fu Mattia Pascal

Quando Luigi Pirandello (1867–1936) pubblicò, nel 1904, Il fu Mattia Pascal, il libro conobbe subito un grandissimo successo e fu tradotto immediatamente in francese e tedesco.

Saggi politici

Camillo Berneri

Il lavoro attraente, piacevole, dignitoso

Il lavoro è prerogativa anzitutto dei lavoratori, che debbono poter pensare alla propria attività come feconda e utile abbandonando, si spera, le lotte per il lavoro e praticando le lotte per il riposo, poiché il lavoro non è un atto eroico né una professione di fede ma una libera e dignitosa espressione dell’attività umana, che evolve nella tecnica e si adatta alle reali esigenze della società.

Errico Malatesta

Rivoluzione e lotta quotidiana

Questa raccolta di lettere, scritti e articoli di Errico Malatesta ha il pregio di fornire grande chiarezza sulla storia dell’anarchia in Italia, i suoi rapporti con sindacati, partiti e movimenti dei lavoratori.

Anarchismo e democrazia

Il parlamentarismo è una forma di governo nella quale gli eletti del popolo, riuniti in corpo legislativo fanno, a maggioranza di voti, le leggi che a loro piace e le impongono al popolo con tutti i mezzi coercitivi di cui possono disporre. Noi siamo avversari del principio di governo, e non crediamo che chi andasse al governo si affretterebbe poi a rinunziare al potere conquistato. Noi non vogliamo che il popolo s’abitui a mandare al potere i suoi amici, o pretesi tali, e ad attendersi l’emancipazione dalla loro ascesa al potere.

Fra contadini

Beppe. — E anche questa l’ho capita. Dimmi adesso, che cosa è l’Anarchia?
Giorgio. — Anarchia significa non governo. Non vi ho detto io che il governo non serve altro che a difendere i signori e che quando si tratta degli interessi nostri il meglio è di badarci da noi senza che alcuno ci comandi?

L’anarchia

Cambiate l’opinione, convincete il pubblico che il governo non solo non è necessario, ma è estremamente dannoso, ed allora la parola anarchia, appunto perché significa assenza di governo, vorrà dire per tutti: ordine naturale, armonia dei bisogni e degl’interessi di tutti, libertà completa nella completa solidarietà.

Saggi storici

Alexandre Dumas (père)

The Borgias

Alexandre Dumas selected some of the most famous crimes and criminals from European history and described facts and protagonists with a particular attention to curious details and historical documents.

Teatro

Antoine de Saint-Exupéry

Il Piccolo Principe siamo noi

Cerco sempre di proporre Il Piccolo Principe nelle classi quinte perché è un libro che parla di sentimenti, induce a riflessioni esistenziali, suscita il piacere della curiosità, aggiunge valore all’ingenuità e celebra la lentezza.

William Shakespeare

Sogno di una notte di mezza estate

Quest’anno ho voluto proporre ai miei alunni un laboratorio teatrale piuttosto “impegnativo”. Tanto per evadere un po’ dai testi teatrali prettamente scolastici, ho raccontato ai miei alunni di classe quarta la fiaba Sogno di una notte di mezz’estate di William Shakespeare.