Alcune edizioni del passato, pur rilevanti per gli argomenti trattati e gli autori coinvolti, spesso non hanno oggi alcuna possibilità di pubblicazione in formato cartaceo. Colgo da terra tali edizioni, correggo i refusi, aggiorno se necessario la bibliografia e rendo il testo nuovamente disponibile al pubblico.

  • M. Bandello, "Novelle italiane lette da William Shakespeare"
  • Giuseppe Rensi, "Apologia dell'ateismo".
M. Bandello, "Novelle italiane lette da William Shakespeare"

Novelle italiane lette da William Shakespeare

Quando Shakespeare lesse queste novelle volle adattarle per metterle in scena. La tradizione inglese difettava di testi in prosa e le opere italiane ben si prestavano alla riscrittura in forma di dialogo teatrale. Inoltre la capacità degli autori italiani di descrivere la vasta gamma di casi in cui si concretizzano il male e la violenza era di sicura presa sul pubblico anglosassone.

Peter Pan nei giardini di Kensington

James Matthew Barrie Peter Pan nei giardini di Kensington Con le illustrazioni originali di Arthur Rackham Acquista su Amazon: Edizione cartacea Edizione digitale [Other books by J.M. Barrie] Si resta meravigliati a leggere questo grande classico di J.M. Barrie, certamente una delle fiabe più belle di sempre. Come in Alice attraverso lo specchio di Carroll si…

Il grillo del focolare

Pare ci sia una tradizione che, da secoli, accomuna popoli di tutti i continenti: raccoglier grilli e custodirli in piccole casette vicino al focolare domestico. Si auspica così il benessere e l’armonia della famiglia e si garantisce prosperità per tutto l’anno. I protagonisti del racconto sono un piccolo campione di umanità: vi commuoverete anzitutto per la giovane figlia di Caleb, i cui occhi non vedono la miseria del padre; susciteranno stima e orgoglio le parole di Gianni Peribingle per la sua piccola moglie e nessuno più del lettore esigerà a gran voce un lieto fine per questa piccola vicenda.

Gli amanti

Matilde Serao pubblicò questi tredici appassionanti racconti d’amore nel 1894, lo stesso anno in cui la sua vita sentimentale subì il duro colpo del tradimento passionale del marito Edoardo Scarfoglio.

Le due città

Charles Dickens pubblicò questo fortunatissimo romanzo storico nel 1859 sulla rivista inglese da lui fondata «All the Year Round». Da allora, questo libro conobbe un enorme successo

Viaggio sentimentale di Yorick lungo la Francia e l’Italia

Questo racconto, che descrive l’esperienza turistica di Sterne di un viaggio di sette mesi fra la Francia e l’Italia per motivi di salute, si colloca con originalità fra la classica Letteratura di viaggio e il romanzo. Sterne abdica frequentemente alla tecnica del reportage e si dedica piuttosto a sé e ai propri sentimenti, con ironia e commozione.

I Divoratori

La protagonista di questo romanzo colto e raffinato di Annie Vivanti affronta le proprie ambizioni di donna: l’emancipazione sociale, le amicizie, gli amori e il sacrificio di esser madre; ovvero la scelta di donarsi totalmente a una piccola vita nuova.

L’Illustrissimo

Questa edizione, riveduta e corretta, è corredata di alcune note esplicative e di approfondimento, a vantaggio del lettore, per una maggiore attualizzazione di questo bellissimo romanzo.

Il dolore nell’arte

Il discorso che tenne Antonio Fogazzaro nel 1900 presso la Società di Cultura di Torino è un ispiratissimo excursus sulla rappresentazione del dolore nella Storia dell’arte. Per Fogazzaro il dolore risiede in una parte antica e misteriosa dell’artista:

Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò

Nell’anno 1914 Umberto Notari — fra gli editori italiani più illuminati, creativi e innovativi della prima metà del Novecento — pubblicò la traduzione italiana del libro di Lewis Carroll Through the Looking-Glass, and What Alice Found There, con il titolo “Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò”.

La morale dei positivisti

Ardigò propone in quest’opera il fondamento di un’etica moderna e universale, in grado di salvare la società dalle aberrazioni religiose e idealistiche.

Giuseppe Rensi, "Apologia dell'ateismo".

Apologia dell’ateismo

Certamente l’Apologia dell’ateismo è un saggio pienamente filosofico. Ma come negare che la compromissione dell’individuo nella sua chiara ricerca della Verità, per Rensi, non corrisponda anche a una missione laica, a una critica feroce al sistema unitario e assoluto propugnato dallo Stato etico e fascista.

Marocco. Da Tangeri a Fés e ritorno

Questo è il libro che ha consentito a molte generazioni di lettori italiani di conoscere i paesaggi dell’Africa, le carovane nel deserto, l’Islam e i guerrieri berberi a cavallo. De Amicis tratteggia nel suo viaggio in Marocco l’identità dell’Italia postunitaria descrivendo curioso gli usi e costumi esotici di Tangeri, Fès, Meknes, Marrakech, il grande fiume Sebou etc.

Drammi intimi

Quando nel 1894 fu pubblicato Drammi intimi Verga ne rimase profondamente deluso, tanto che decise di introdurre notevoli modifiche a due sue novelle e ripubblicarle nel 1891.

Libro allegro

Questo libretto leggero raccoglie pochi brevi racconti, un’operetta “semi-seria” e alcuni ironici aforismi di Antonio Ghislanzoni, librettista d’opera (versificò l’Aida di Verdi) ma anche baritono, impresario, giornalista, poeta e scrittore. Tra i più importanti della propria epoca, un vero bohémien internazionale, tra i più autentici fra gli autori della scapigliatura milanese, tra i primi della letteratura fantascientifica italiana.

L’Innamorata

Il più noto romanzo di Evelina Cattermole (poetessa, scrittrice, giornalista), alias Contessa Lara, tra le più intriganti donne letterate di fine Ottocento. Ritratto della media borghesia italiana dell’epoca segnato da una penna sensibile e irrequieta, L’innamorata è la storia di una donna assolutamente devota al suo amante eppure del tutto protagonista della propria vita. A distanza di più di centoquarant’anni, il romanzo è qui riproposto e ampliato con alcune note per una migliore comprensione dei termini e dei costumi dell’epoca. Nella celebre Storia della letteratura italiana di Cecchi e Sapegno si dice di lei: «… questa poetessa meritevole di una certa rivalutazione, raggiunge un’individualità stilistica non comune, quando colloca sullo sfondo decorativo degli interni esoticizzanti la nuda semplicità di poche parole d’amore, ricalcate sul gergo dei romanzi passionali, ma gonfie ‒ appunto perciò ‒ di una audace, elementare sensualità». E si chiede Aldo Grasso: «Chi era Lara? Una contessa del bric-à-brac erotizzante per signore bene del tempo, un’eroina della nuova libertà femminile gratificata da amanti prestigiosi o la sventurata prigioniera di una scrittura che, a volte, si intreccia spudoratamente alla vita?». Questa edizione digitale include Note e Capitoli interattivi, Notizie recenti sull’autore e sul libro e un link per connettersi alla comunità di Goodreads e condividere domande e opinioni. Capitoli:

Mesmer e il magnetismo

Franz Anton Mesmer (1734-1815) fu un medico assai controverso per le proprie tesi, all’epoca del tutto innovative. I suoi studi sul magnetismo lo resero il più importante precursore dell’ipnosi. Sosteneva che il magnetismo animale potesse essere adoperato per la cura di ogni manifestazione della malattia. In questo intervento del 1897 l’importante fisiologo Angelo Mosso ricorda l’importanza di «questo medico, che tentò fondare una nuova filosofia della Natura, che mise in evidenza alcuni fenomeni singolari che può presentare il sistema nervoso, e dimostrò colle sue esperienze quanto sia instabile l’equilibrio della ragione umana e quanto sia cieca la credulità del pubblico».

La delinquenza nella Rivoluzione francese

A Firenze nel 1896 fu organizzata la conferenza “La vita italiana durante la Rivoluzione francese e l’Impero”. La presente edizione raccoglie l’intervento di Cesare Lombroso, interessato a evidenziare quanto rilevante fosse la componente criminale fra la massa rivoluzionaria.